Ciro Ciliberto è il nuovo presidente dell'UMI

Come già avevamo scritto, in questi giorni si sono tenute le votazioni per il rinnovo delle cariche sociali dell’Unione Matematica Italiana (UMI) per il triennio 2012-2015 e gli aventi diritto al voto erano i matematici italiani soci dell’Unione. Il 19 maggio scorso la commissione elettorale si è riunita a Bologna per procedere allo scrutinio dei voti.

E’ stato eletto presidente dell’UMI con il 53,6% dei voti (449 preferenze) Ciro Ciliberto ordinario di Geometria all’Università di Roma “Tor Vergata”, che ha superato l’altro competitor Aljosa Volcic, ordinario di Probabilità e Statistica all’Università della Calabria, che ha ottenuto 385 preferenze, pari al 46% dei voti.

Studioso internazionalmente noto per le sue ricerche di Geometria algebrica, Ciro Ciliberto si interessa inoltre degli aspetti storici approfondendo in particolare le vicende della Scuola italiana di Geometria algebrica tra XIX e XX secolo. Ciliberto è anche membro della redazione di "Lettera Matematica Pristem".

In una prima lettera di ringraziamento il neopresidente ha dichiarato: “Ora viene il momento più difficile, cioè quello di rimboccarsi le maniche e cominciare un lavoro non facile di rinnovamento e rivitalizzazione della Unione. Sono certo di poter contare sul sostegno morale ma anche sull'aiuto concreto di tutti voi per questo fine. Vi ribadisco quel che ho sempre sottolineato fin dall'inizio: sarò sempre pronto a recepire ogni commento, proposta e critica, e sempre pronto ad ascoltare e discutere”.

Contestualmente sono stati votati, fra gli altri, il vicepresidente e la commissione scientifica. Qui di seguito riportiamo i nomi degli eletti in tutte le altre cariche.

 

  • Vicepresidente: Vittorio Coti Zelati, professore Ordinario di Analisi Matematica, Università di Napoli "Federico II" (389 voti).

 

  • Segretario: Giuseppe Anichini, professore Ordinario di Analisi Matematica, Università di Firenze (699 voti).

 

  • Amministratore-tesoriere: Barbara Lazzari, professore Ordinario di Fisica Matematica, Università di Bologna (648).

 

Commissione scientifica

Marco Abate, professore Ordinario di Geometria, Università di Pisa (304 voti).

Francesco Altomare, professore Ordinario di Analisi Matematica, Università di Bari (231 voti).

Gabriele Anzellotti, professore Ordinario di Analisi Matematica, Università di Trento (197 voti).

Claudio Bernardi, professore Ordinario di Matematiche Complementari, Università di Roma “La Sapienza” (204 voti).

Franco Brezzi, professore Ordinario di Analisi Numerica, Istituto Universitario Superiore di Pavia (273 voti).

Piermarco Cannarsa, professore Ordinario di Analisi Matematica, Università di Roma "Tor Vergata" (217 voti).

Salvatore Coen, professore Ordinario di Geometria, Università di Bologna (198 voti).

Gianni Dal Maso, professore Ordinario di Calcolo delle Variazioni, SISSA di Trieste (240 voti).

Francesco de Giovanni, professore Ordinario di Algebra, Università di Napoli "Federico II" (363 voti).

Livia Giacardi, professore Ordinario di Matematiche Complementari, Università di Torino (208 voti).

Carlo Sbordone, professore Ordinario di Analisi Matematica, Università di Napoli "Federico II" (290 voti).

Carlo Toffalori, professore Ordinario di Logica Matematica, Università di Camerino (220 voti).

Alessandro Verra, professore Ordinario di Geometria, Università di Roma Tre (282 voti).

Gianluca Vinti, professore Ordinario di Analisi Matematica, Università di Perugia (266 voti).

Aljosa Volcic, professore Ordinario di Calcolo delle Probabilità, Università della Calabria (392 voti).