I finalisti del Premio Galileo 2011

La giuria scientifica del "Premio letterario Galileo" (composta da scienziati, ricercatori, giornalisti e scrittori) ha selezionato le cinque opere finaliste del Premio ormai giunto alla quinta edizione e affermatosi come uno dei più importanti appuntamenti per la valorizzazione e diffusione della cultura scientifica.

Presso la Sala Paladin del Palazzo Moroni, il presidente della giuria Mario Tozzi - geologo e divulgatore scientifico - ha annunciato la cinquina dei libri finalisti che saranno adesso votati dalla giuria popolare formata dagli studenti di 110 scuole italiane:

  • Piergiorgio Odifreddi, C'è spazio per tutti, Ed. Mondadori 2010
  • Andrea Rinaldo, Il governo dell'acqua, Marsilio Editore, 2009
  • Paolo De Bernardis, Osservare l'Universo, Ed. Il Mulino, 2010
  • Larry Squire-Eric Kandel, Come funziona la memoria, Ed. Zanichelli, 2010
  • Angelo Guerraggio-Pietro Nastasi, L'Italia degli scienziati, Ed. Bruno Mondadori 2010

La prima edizione del Premio è del 2007 e il libro vincitore fu Perchè la scienza? di Luca e Francesco Cavalli-Sforza (Ed. Mondadori). Nel 2008 è stato premiato Se l’uomo avesse le ali. Segreti e misteri della fisica di Andrea Frova (RCS libri BUR), mentre nel 2009 Energia per l’astronave terra di Nicola Amaroli e Vincenzo Balzani (Ed. Zanichelli). La scorsa edizione (2010) è stata vinta da I vaccini dell'era globale di Rino Rappuoli e Lisa Vozza (Ed. Zanichelli).

immagine della premiazione a Palazzo della Ragione

 

Il premio al libro vincitore del concorso sarà consegnato a Padova il prossimo 5 maggio, durante una cerimonia ufficiale alla presenza di un folto gruppo di studenti rappresentanti la giuria popolare e gli Istituti superiori di ogni provincia d'Italia.