La classifica dei migliori matematici di tutti i tempi

Nell'editoriale dell'ultimo numero di "Lettera Matematica PRISTEM" viene citata una classifica (pubblicata sul sito http://fabpedigree.com/james/mathmen.htm) che valuta i più grandi matematici di ogni epoca, con l'unica clausola che siano nati prima del 1930. Sono classifiche che lasciano il tempo che trovano: troppi sono gli elementi di arbitrarietà e troppo difficile è la valutazione di matematici che operano in settori disciplinari diversi e anche in epoche molto diverse tra loro.

Comunque, per quello che valgono simili comparazioni, è Newton il matematico che figura al primo posto. Secondo questa classifica, è stato il matematico più bravo di tutti i tempi, staccando nettamente "l'odiato" Leibniz che figura al decimo posto.

Seguono poi Archimede, Gauss, Eulero e Riemann che è il primo matematico "moderno" (della seconda metà dell'Ottocento). Ecco comunque nell'ordine della classifica i primi dodici. All'ottavo posto, in particolare, figura Alexander Grothendieck (tutt'ora vivente).

 

Segue poi il gruppo di quelli classificatisi tra il 16.esimo e il 30.esimo posto, tutti ancora "pezzi da 90". Al 28.esimo posto figura Emma Noether, la prima donna. Al 30.esimo posto figura Fibonacci, il primo degli italiani.

Per trovare altri connazionali, bisogna scendere al 77.esimo posto dove figura Giuseppe Peano, considerato dunque il matematico più bravo del'Italia unita (con una valutazione che certamente fa discutere). Altri italiani figurano nel gruppone dopo il centesimo posto: Galielo, Beltrami, Bombelli, Cremona, Leonardo, Levi-Civita, Torricelli, Volterra.