Luciano Orlando

Nascita
Data nascita: 
13/05/1887

Luciano Orlando era nato a Caronìa (Messina) il 13 maggio 1887; è morto in guerra, sull'Isonzo, il 21 agosto 1915. Era il padre di quello che poi sarà un noto giornalista televisivo, Ruggero, degli anni '60-'70.

Dapprima Ufficiale di carriera del Genio (dal 1900) nel 1903 si laureò in Matematica all'Università di Messina, dove fu alunno di Giuseppe Bagnera e di Roberto Marcolongo. Dopo un anno di perfezionamento a Pisa, divenne assistente e libero docente all'Università di Messina da dove, dopo il terremoto del 1908, passò a Roma, dove insegnò pure all'Istituto superiore di Magistero e alla Scuola Aeronautica degli specialisti del Genio. Partecipò senza esito ad alcuni concorsi universitari di Analisi e se ne dispiacque al punto che, quando nel 1915 partì per la guerra, alcuni suoi amici pensarono che avrebbe cercato la morte invece di schivarla. Morì da Capitano del Genio, guidando un'azione dei suoi minatori contro il ponte di S. Daniele presso Tolmino.

I suoi più importanti lavori concernono la Fisica matematica – in particolare la teoria della Elasticità – nonchè quella delle equazioni integrali, in cui fu uno dei primi a riconoscere l'importanza dei cosiddetti nuclei "degeneri" (detti di Pincherle-Goursat). Notevoli sono alcune sue ricerche algebriche a cui fu indirizzato dal suo maestro Bagnera.

Necrologio: Rendiconto Seminario Matematico Roma, n° speciale del 1918, pp. 11-15 (R. Marcolongo).