“Metti in versi la vita”. La fi gura e l’opera di Giovanni Giudici

Data: 
23/05/2012 - 24/05/2012

23-24 maggio 2012

Università degli Studi di Milano, via Festa del perdono 7 - Milano

 

“Metti in versi la vita”. La figura e l’opera di Giovanni Giudici

 

PROGRAMMA

23 maggio, Sala di Rappresentanza del Rettorato, via Festa del Perdono 7

Ore 14.30 saluti delle autorità accademiche

Presiede Alberto Cadioli

Intervengono:

Carlo Ossola, Collège de France - Eresia della sera: una parabola

Fernando Bandini, Università di Padova - La poesia di Giovanni attraverso l’amicizia

Giulio Ferroni, Università di Roma La Sapienza - Giovanni: un’ipotesi sull’Italia (o sull’italiano)

Pausa caffè

Alberto Bertoni, Università di Bologna - La poesia metrica di Giudici

Maurizio Cucchi, poeta - Il tragicomico in Giudici

Eugenio De Signoribus, poeta e direttore di «Istmi» - Presentazione di Prove di vita in versi. Il primo Giudici, n. 29-30 di «Istmi. Tracce di vita letteraria», 2012

24 maggio, Sala di Rappresentanza del Rettorato, via Festa del Perdono 7

Ore 9.30 presiede Vittorio Spinazzola

Gian Luigi Beccaria, Università di Torino - Del linguaggio poetico di Giudici

Paolo Giovannetti, Università IULM Milano - “…con dispersione minima”: perché Giudici non è un poeta ‘neometrico’

Alfonso Berardinelli, saggista - La musa umile

Pausa caffè

Cesare Viviani, poeta - La presenza dell’affanno e del ritmo

Lisa Cadamuro, Università di Pavia - “Da un foglio di lavoro”: tra le carte di Fortezza

Rodolfo Zucco, Università di Udine - Un dossier: A un luogo di piante

Ore 14.30 presiede Edoardo Esposito

Massimo Bacigalupo, Università di Genova - Tradurre con Giudici: Pound, Frost, Coleridge

Carlo Di Alesio, saggista - Sul Dante di Giudici

Simona Morando, Università di Genova - “Il ritratto che qui vedete”: Giudici e Saba

Pausa caffè

Laura Neri, Università di Milano - Forme della ripetizione in Autobiologia: l’io diviso tra sguardo e azione

Elisa Gambaro, Università di Milano - “Aderire al tempo”: i taccuini degli anni sessanta

Laura Massari, Università di Milano - “La poesia vi sarà data in sovrappiù”: il carteggio letterario tra Giudici e Sereni

Gaia Riitano, Centro APICE - L’archivio di Giovanni Giudici