Conoscere e valorizzare la scienza. Formare e Informare

Data: 
08/09/2012

8 settembre 2012

Biblioteca dell’Accademia Nazionale delle Scienze detta dei XL a Villa Torlonia

via L. Spallanzani 1/A, Roma

 

Conoscere e valorizzare la scienza. Formare e Informare

Informazione e formazione sono i due elementi essenziali della relazione tra scuola e ricerca che il seminario metterà a fuoco. L’interesse degli studenti per la scienza passa attraverso l’informazione su temi centrali, tra i quali a buon diritto si collocano Biodiversità e sua tutela, nel momento stesso in cui il dibattito scientifico è in corso. occorre definire, nella pratica scolastica, strumenti e percorsi che contrastino il ritardo nella trasposizione didattica, cioè il lasso di tempo necessario affinché temi attuali della ricerca scientifica siano presenti nei libri di testo, con la dovuta ricchezza dei contributi teorici e sperimentali. Questo ritardo priva i giovani della possibilità di essere a conoscenza degli aspetti più vitali ed attuali della scienza nel suo divenire.

Ma ciò non è sufficiente. esperienze di lungo tempo nel settore mostrano che la sola azione informativa non è efficace se è avulsa da un progetto didattico che coinvolga ricercatori, docenti e studenti in un percorso formativo condiviso, che utilizzi al meglio gli elementi contestuali, valorizzando le competenze e stimolando l’interesse per la scienza.

In questa direzione si è orientato il progetto “La biodiversità: una risorsa essenziale della natura. Conoscenza e valorizzazione attraverso la scuola” promosso dall’Accademia Nazionale delle Scienze in collaborazione con l’IRPPS del Consiglio Nazionale delle Ricerche e l’Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali (ANISN), al quale hanno partecipato scuole secondarie di sette città italiane e che sarà presentato nella prima parte del seminario. Altre esperienze significative di interazione tra ricerca scientifica e didattica realizzate in Italia saranno presentate e discusse nella tavola rotonda che avrà luogo nella seconda parte del seminario. Il dibattito verterà sul confronto tra obiettivi e specificità delle esperienze realizzate, evidenziando problemi e prospettive dell’educazione e comunicazione scientifica.

QUI IL PROGRAMMA