Galileo e l’acqua

Data: 
17/12/2009

Galileo e l’acqua: guardare il cielo per capire la Terra

Nell’Anno Mondiale dell’Astronomia dedicato a Galileo Galilei, quattrocentesimo anniversario delle prime osservazioni astronomiche che gli consentirono di verificare la validità del sistema copernicano, “Guardare il Cielo per capire la Terra” vuole essere un programma multiforme e interdisciplinare (conferenze, spettacoli teatrali, tavole rotonde, etc.) legato al nome di Galileo e ai Suoi discepoli Idraulici, Idrologi e in generale Studiosi di Scienze della Terra. Questa iniziativa mira a divulgare un aspetto del grande Scienziato non abbastanza noto e, soprattutto, ad analizzare ciò che fu scoperto ed inventato dalla Sua Scuola, attraverso un’analisi critica dello stato attuale delle conoscenze e segnalando i più importanti problemi scientifici ancora aperti nello studio dell’acqua.

Il Convegno si svolge in occasione dell’incontro biennale in cui docenti e ricercatori del Dipartimento di Idraulica, Trasporti e Strade della Sapienza Università di Roma si confrontano su alcune delle principali attività di ricerca svolte nel Dipartimento.

città: Roma
luogo:
aula Marconi del  Cnr, piazzale Aldo Moro, 7
periodo:
17 dicembre, ore 8.30
informazioni: Lucio Ubertini, Università di Roma “La Sapienza”, tel. 06/44585044, e-mail: lucio.ubertini@uniroma1.it