Matematica - Giochi d'autunno
 

     






















 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

12 Marzo 2005

CAMPIONATI INTERNAZIONALI

DI GIOCHI MATEMATICI

UN DIVERTIMENTO SERIO

Ho sempre pensato che il modo migliore per rendere la matematica interessante è quello di presentarla come se fosse un gioco. A livelli superiori -specialmente quando la matematica è applicata a problemi concreti- può e deve essere terribilmente seria. Ma, nessuno studente può essere motivato a studiare, ad esempio, la teoria astratta dei gruppi dicendogli che la troverà bella, interessante, o addirittura utile se diventerà un fisico delle particelle elementari. Sicuramente il miglior modo per tenerlo sveglio è quello di presentargli giochi matematici, puzzles, paradossi (...).
Nessuno dice che un insegnante non debba fare altro che divertire i propri studenti. Deve esserci un interscambio tra serietà e divertimento: quest'ultimo tiene desto l'interesse, mentre la serietà giustifica il divertimento. Alla fine, lo studente potrà perfino essere sorpreso della quantità di matematica non banale che ha appreso senza neppure volerlo.

MARTIN GARDNER



"Logica, intuizione e fantasia" è il nostro slogan. Vuole comunicare con immediatezza che i "Campionati internazionali di Giochi matematici" sono delle gare matematiche ma che, per affrontarle, non è necessaria la conoscenza di nessuna formula e nessun teorema particolarmente impegnativo. Occorre invece una voglia matta di giocare, un pizzico di fantasia e quell'intuizione che fa capire che un problema apparentemente molto complicato è in realtà più semplice di quello che si poteva prevedere. Un gioco matematico è un problema con un enunciato divertente e intrigante, che suscita curiosità e la voglia di fermarsi un po' a pensare. Meglio ancora se la stessa soluzione, poi, sorprenderà per la sua semplicità ed eleganza.
Concretamente, i "Campionati internazionali di Giochi matematici" sono una gara, articolata in tre fasi: le semifinali (che si terranno nelle diverse sedi il 12 marzo 2005), la finale nazionale (che si svolgerà a Milano, in "Bocconi", il 14 maggio 2005) e la finalissima internazionale, prevista a Parigi a fine agosto 2005.

In ognuna di queste competizioni (semifinale, finale e finalissima internazionale), i concorrenti saranno di fronte ad un certo numero di quesiti (di solito, 8-10) che devono risolvere in 90 minuti (la categoria C1, successivamente descritta) o in 120 minuti, per gli altri.
Su questo sito si possono trovare numerose prove di allenamento, per arrivare in perfetta forma all'appuntamento del 12 marzo. Sono reperibili anche i "giochi" proposti nelle varie semifinali, finali e finalissime internazionali degli anni precedenti.
La storia dei "Campionati" comincia a essere ... lunga. Quella del 2004-5 è la dicinnovesima edizione del mondo e la dodicesima edizione organizzata in Italia (sempre dal Centro PRISTEM-Eleusi dell'Università "Bocconi"). Nel mondo sono più di 200.000 che si sfidano, negli stessi giorni e con gli stessi "giochi". Sono concorrenti di 4 continenti e provengono da Francia, Italia, Tunisia, Marocco, Algeria, Ciad, Niger, Giappone, Russia, Ucraina, Svizzera, Slovacchia, Olanda, Belgio, Polonia, Lussemburgo, Canada, ecc.. In Italia, alla prima edizione, parteciparono poco più di 400 "giochisti"; gli iscritti all'edizione 2003-2004 erano più di 18.000!

CATEGORIE. Le difficoltà dei "giochi" sono previste in funzione delle diverse categorie:
C1 (per gli studenti di prima e seconda media);
C2 (per gli studenti di terza media e prima superiore);
L1 (per gli studenti di seconda, terza e quarta superiore);
L2 (per gli studenti di quinta superiore e biennio universitario).

GP ("grande pubblico" riservato agli adulti, dal 3° anno di Università ... ai classici 99 anni di età).


ISCRIZIONE Per partecipare, è sufficiente versare 8 Euro sul c/c postale n. 478271 intestato a Università Bocconi - Milano, oppure tramite bonifico bancario, su c.c. n. 2000/88 CAB 01610 ABI 05696, intestato a "Università Bocconi - Milano", c/o Banca Popolare di Sondrio AG. 11, Via Bocconi 8, 20136 Milano, specificando, in entrambi i casi la causale "Giochi Matematici".
La ricevuta originale deve essere portata ed esibita alle semifinali (eventualmente assieme ad un documento di identità).
Una copia del bollettino di versamento (o del bonifico bancario) andrà poi inviata, via fax o per posta, agli organizzatori insieme al proprio nome, cognome, indirizzo completo, numero di telefono e classe frequentata (per l'inserimento nelle varie categorie). Il concorrente dovrà anche specificare in quale città, fra quelle proposte, intenda svolgere la semifinale. Per comunicare questi dati, si può utilizzare il modulo che può essere "scaricato"
in formato DOC oppure PDF

Per i gruppi o le scuole è possibile fare un versamento cumulativo delle quote e allegare alla ricevuta di versamento l'elenco completo con i dati degli iscritti. Il modulo di iscrizione cumulativo può sempre essere "scaricato" in formato DOC o PDF.

IL TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI E' MARTEDI' 15 FEBBRAIO 2005

Le iscrizioni andranno indirizzate al Centro PRISTEM-ELEUSI, Università Bocconi, viale Isonzo 25, 20135 Milano - fax 02 - 5836.5617.

Le scuole che hanno partecipato ai Giochi d'Autunno o che iscrivono almeno 15 alunni ai Campionati Internazionali possono partecipare gratuitamente ai Giochi a squadre (per le scuole medie superiori) o ai Giochi di Primavera (per le scuole medie inferiori).

Anche quest'anno devolveremo una parte delle quote di iscrizione ad una associazione che sostiene a distanza bambini e adolescenti che vivono in situazioni di gravi difficoltà economiche e sociali. E' un minimo gesto di solidarietà, che intendiamo portare avanti con discrezione ma anche con determinazione.

LE SEMIFINALI Si terranno in più di 90 sedi il 12 marzo 2005. I primi classificati di ogni semifinale (circa il 10% dei partecipanti) verranno ammessi alla fase successiva ovvero alla finale nazionale.

LA FINALE NAZIONALE Si svolgerà a Milano, presso l'Università "Bocconi", nel pomeriggio di sabato 14 maggio 2005:
Interessanti e divertenti premi aspettano i migliori finalisti. In particolare, i primi tre classificati di ogni categoria vincono il viaggio e il soggiorno a Parigi per la finalissima internazionale di fine Agosto. Ancora: i vincitori delle categorie L1 e L2 hanno l'iscrizione gratuita al primo anno della "Bocconi" (sempre che intendano frequentare questa Università e superino il test di ammissione).

FINALISSIMA INTERNAZIONALE (fine agosto 2005)
Nel 2000, un italiano (Giorgio Dendi di Trieste) ha vinto la finalissima internazionale, a Parigi, nella categoria GP.
Nel 2001, la squadra italiana ha registrato, a livello internazionale, due vincitori: Edoardo Valori di Sassari (nella categoria L2) e Marco Pellegrini di Pisa (nella categoria GP).
Anche nel 2002 la squadra italiana è tornata da Parigi con una medaglia d'oro: Giulio Genovese , di Ancona, primo assoluto nella categoria L2.
Nel 2003 Francesco Morandin è arrivato secondo nella categoria GP e Daniele Vismara quarto nella categoria L2.

Nel 2004 abbiamo di nuovo conquistato una medaglia d'oro con Federico Poloni nella categoria L2 . E ben sei dei quindici concorrenti italiani sono arrivati tra i primi dieci!


Per informazioni:
tel. 0258365618--0258365927
fax 0258365617
email pristem@uni-bocconi.it