Dialoghi della ragione impura

Copertina del libro - Matepristem

A. Peruzzi

Dialoghi della ragione impura

Aracne editrice, Roma

Vol. 1 (2009) pp. 568; euro 33,00

Vol. 2 (2010) pp. 582; euro 29,00

Vol. 3 (2011) pp. 708; euro 37,00

 

Tre poderosi tomi che dicono tutto di Kant e del suo lavoro – i presupposti della critica filosofica, un’analisi puntuale della “Critica della ragion pura” e, infine, l’evoluzione del suo pensiero – in maniera da accordare la professionalità dell’autore (docente di Filosofia teoretica all’Università di Firenze) con il disincanto dell’esposizione in aula. Non si tratta di lezioni però, anche se delle lezioni hanno spesso il tono, il ritmo e la suggestione della partecipazione attiva degli studenti, oltre ad interessati quanto fantastici interventi dei protagonisti.

Un “malloppo”, sottolinea l’autore nella prefazione al volume conclusivo, propinato di anno in anno agli studenti sotto forma di dispense le quali, alla fine, hanno trovato la propria risistemazione e veste editoriale. Il tentativo, conclude esplicitamente, di conseguire un duplice risultato: “denunciare i guai cui va incontro la filosofia critica e ricavarne ugualmente una lezione in positivo, che conserva alcuni caratteri della filosofia critica dando ad essi un senso nuovo.