La probabilità fa al caso nostro

Copertina del libro - Matepristem

C. Bernardini, S. Tamburini

La probabilità fa al caso nostro

Carocci editore, Roma, 2014

pp. 132; euro 12,00

 

Pur rimanendo una delle nostre aspirazioni più grandi, la previsione certa di ciò che avverrà rimane quasi sempre impossibile da garantire. D'altro canto, da Galileo in poi si è sviluppata l'idea che gli eventi accidentali, il "caso", siano una modalità intrinseca dell'ambiente in cui viviamo.

Ciò nonostante, se per gli eventi naturali la casualità ha un significato strettamente fenomenico, per gli eventi sociali essa è fortemente determinata da scelte illusorie, pregiudizi e aspettative irrazionali. Che cosa si può realisticamente fare a proposito? Gli autori, entrambi eminenti fisici, provano a rispondere a questo interrogativo a partire dall'esempio dei fatti della vita comune, dai giochi d'azzardo agli eventi naturali pericolosi, dai terremoti alle fonti di energia e del loro consumo. Il libro è arricchito inoltre da una prefazione del fisico e saggista Carlo Rovelli.