Le forme e i mutamenti della scienza

Copertina del libro - Matepristem

G. Boscarino

Le forme e i mutamenti della scienza

Aracne, Roma, 2016

pp. 200; euro 12,00

 

Il concetto di "tradizione" è stato oggetto di attenzione da parte di eminenti filosofi della scienza, tra cui Thomas Khun, e da qui si è sviluppata la ricerca storico-filosofico-epistemologica dell'autore: dal mondo cosiddetto greco del VI–V secolo a. C. sino alle moderne tematiche fisiche, matematiche e logiche, passando per il concetto di "Scuola italica" desunto da Diogene Laerzio.

Nel volume la ricerca storica, in specie quella greco-antica, viene mantenuta sullo sfondo mentre si analizzano questioni prettamente teoriche, di epistemologia e di filosofia della scienza, di viva attualità. In esso vengono ripensati, in un serrato confronto con filosofi e storici della scienza, quelli che vengono ritenuti nelle diverse forme di scienza gli elementi costitutivi e i principi regolativi del loro mutamento e, quindi, la relazione di questi con l'ideologia, il conflitto sociale, ovvero con la tecnica, l'economia e la politica e con la vexata quaestio sulla cosiddetta oggettività della scienza.