Le tre facce del poliedrico Luca Pacioli

Copertina del libro - Matepristem

F. M. Cesaroni, M. Ciambotti, E. Gamba, V. Montebelli

Le tre facce del poliedrico Luca Pacioli

Quaderni del centro internazionale di studi Urbino e la prospettiva, 2010

pp. 99, s.i.p.

 

L’ossimoro del titolo – si parla di un matematico quale Luca Pacioli con un titolo matematicamente impossibile  (con tre facce non si può costruire un poliedro) – si riferisce ai tre aspetti dell’attività matematica di Luca Pacioli che il libro intende analizzare.

C’è il Luca Pacioli della Matematica pratica, attraverso la “Summa de arithmetica” dedicata a  Guidubaldo da Montefeltro, Duca di Urbino, con la prima presentazione del metodo della partita doppia. C’è poi la Matematica ricreativa, con il “De viribus quantitatis” e tutta una serie di giochi e di enigmi matematici. C’è infine la Matematica legata agli studi artistici sui poliedri di Piero della Francesca.

Il volume raccoglie i testi delle relazioni presentate in un convegno svoltosi ad Urbino nel dicembre 2009, a 500 anni dalla prima edizione a stampa della “Divina Proportione” di Luca Pacioli.

I primi due saggi, di Massimo Ciambotti e di Francesca Maria Cesaroni dell’Università di Urbino, esaminano il primo dei tre aspetti sopra ricordati: è il Luca Pacioli della contabilità e della partita doppia. Nel terzo saggio Vico Montebelli  analizza, di Luca Pacioli, un aspetto finora poco studiato, quello in cui risulta particolarmente impegnato in una politica di promozione culturale della Matematica. L’ultimo saggio, di Enrico Gamba, descrive e analizza ilo famoso “Doppio ritratto”, attribuito al pittore veneto Jacopo de’ Barbari, al cui centro troneggia Luca Pacioli colto proprio nella sua attività di matematico.

E' possibile richiedere copie dei"Quaderni" al Centro Internazionale
di Studi "Urbino e la Prospettiva"
Sede: Via Saffi, n.42, 61029 Urbino
e-mail: urbinoelaprospettiva@uniurb.it
http://www.urbinoelaprospettiva.it
tel. e fax : 0722 35 05 56