Terra

Copertina del libro - Matepristem

M. Ciardi

Terra

Editori Laterza, Bari, 2013

pp. 139; euro 12,00

 

La conoscenza della Terra è un percorso che affonda le sue radici nella notte dei tempi. E’ stata considerata piatta e poi sferica, immobile al centro dell’Universo e poi in moto intorno al Sole. Con questo saggio Marco Ciardi, docente di Storia della scienza a Bologna, racconta il modo in cui è cambiata l’idea della Terra nel mondo occidentale, mutando il ruolo dell’umanità sul pianeta e il suo rapporto con l’ambiente e le risorse naturali.

La rivoluzione copernicana che ha collocato la Terra alla periferia dell’Universo è stata anche motore di importanti cambiamenti di pensiero, si pensi alla filosofia di Giordano Bruno, che ridefinisce l’universo da chiuso e perfetto a smisurato e imperfetto. La Bibbia perde la valenza scientifica che gli veniva attribuita e tutte le caratteristiche spaziali e temporali della terra sono messi in discussione.

Lo studio della Terra è un percorso che continua ancora oggi e che richiede grande impegno. In particolare nei capitoli finali l’autore esplora le sfide ambientali che ci attendono alla luce della conoscenza del nostro pianeta e i suoi delicati equilibri.