Coronavirus, la scomparsa della matematica Ann Mitchell

Pubblicato il: 
21/05/2020

È morta, a causa del coronavirus, all'età di 97 anni in una casa di riposo a Edimburgo la matematica Ann Mitchell, nota principalmente per il suo contributo ai lavori di Alan Turing nel decifrare Enigma, la macchina utilizzata dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale.

Ann Mitchell

 

Nata a Oxford il 19 novembre 1922, nel 1940 è stata una delle cinque donne accettate alla facoltà di Matematica all'Università di Oxford. Fino agli anni '70 aveva nascosto a tutti, anche al marito, il proprio passato a Bletchley Park nella gruppo di matematici che, sotto la guida di Turing aveva il compito di decifrare i messaggi in codice delle milizie naziste. Infatti nel 1943 aveva firmato un atto ufficiale di segretezza e solo nel 2008 le venne riconosciuto il merito di aver aiutato a decifrare Enigma.

Il suo contributo fu particolarmente fondamentale nell'ultima fase del conflitto. James Turing, pronipote del genio matematico Alan Turing, ha sottolineato che dalla poca documentazione rimasta dell'attività a Blatchley, le mansioni e le esperienze di Mitchell furono molto simili a quelle del prozio.