A Enrico Bombieri il Premio Crafoord in Matematica

Pubblicato il: 
31/01/2020

Assegnato a Enrico Bombieri il Premio Crafoord in Matematica, è il primo italiano a ricevere il riconoscimento assegnato annualmente dall'Accademia Reale Svedese delle Scienze in collaborazione con la Fondazione Crafoord di Lund. La motivazione recita: "per i suoi contributi eccezionali e influenti in tutte le principali aree della matematica, in particolare nei campi della teoria dei numeri, dell'analisi e della geometria algebrica".

Bombieri, nato a Milano nel 1940, a soli 16 anni pubblica il suo primo lavoro sulla teoria dei numeri e dopo la laurea all'Università di Milano si è perfezionato a Cambridge e, dopo un periodo a Cagliari e Pisa, si è trasferito a Princeton negli USA dove attualmente è professore emerito.

Enrico Bombieri

 

Nel 1974 è stato il primo italiano a vincere la Medaglia Fields sempre per le sue ricerche in teoria dei numeri. Bombieri è considerato uno dei maggiori esperti dell'ipotesi di Riemann sulla distribuzione dei numeri primi e ha anche contribuito a risolvere il Problema di Bernstein, una variante del problema di Plateau, che riguarda la descrizione matematica della forma della pellicola di sapone che si forma quando un telaio di filo viene immerso in una soluzione di sapone.

La cerimonia di consegna del Premio, che consiste anche di una somma pari a sei milioni di corone svedesi (poco meno di 600 mila euro), si terrà il 15 maggio a Stoccolma, alla presenza di Re Carlo XVI Gustavo di Svezia e della Regina Silvia.