La Gran Bretagna riparte dalla Matematica

Pubblicato il: 
24/11/2017

Gli scenari economici per il dopo Brexit fanno allarmare la Gran Bretagna che ricorre alla Matematica per migliorare le previsioni di crescita.

Infatti, secondo le previsioni economiche, la crescita economica della Gran Bretagana si attesta al 1,5% e le trattative per l'uscita dall'UE mettono a richio anche la (scarsa) crescita. Ciò che mina le prospettive di sviluppo è la bassa produttività dei lavoratori britannici: ormai si stima che in Inghilterra occorrerebbe un giorno in più a settimana per produrre ciò che viene prodotto dalle altre economie del G7.

Una delle cause della scarsa resa di operai e impiegati è individuata nell'analfabetismo matematico: metà della popolazione ha basse capacità numeriche. Il Regno Unito si colloca al 27.esimo posto nell'ultima classifica OCSE-PISA (che misura anche le competenze matematiche dei quindicenni), la posizione più bassa da quando i test sono cominciati nel 2000. Urge dunque ripartire dalla Matematica per consentire alla Gran Bretagna di riprendere la crescita economica post Brexit. A tal fine, il governo ha annunciato che garantirà a ogni scuola 600 sterline extra (circa 700 euro) per ogni studente in più che deciderà di portare Matematica alla maturità.