L'aritmetica a due simboli nelle opere del vescono Juan Caramuel

Pubblicato il: 
19/06/2017

Segnaliamo l'articolo, a firma del giornalista Rocco Brancati, apparso su La Gazzetta del Mezzogiorno dello scorso 16 giugno dal titolo "Il Vescovo Juan Caramuel fu il primo a utilizzare l'aritmetica a due simboli". Nell'articolo si racconta di Juan Caramuel (1606-1682) vescovo e matematico spagnolo che ebbe sede, tra le altre, in Italia a Vigevano.

Nell'articolo si racconta che il sistema numerico binario fu ideato proprio da Caramuel con la pubblicazione del volume "Mathesis biceps. Vetus et nova" del 1669. Se ne trovava già traccia nelle opere del matematico e fisico scozzese John Napier, fu ripreso successivamente da Leibniz che ne studiò per primo l'aritmetica. Il sistema dimenticato per molto tempo fu riscoperto in seguito nel 1847 dal matematico inglese George Boole che con i suoi studi gettò le basi dell'attuale Logica informatica.