Nasce il Centro Arnold-Regge

Pubblicato il: 
27/02/2017

Lunedì 27 febbraio, presso l'Aula Magna della Cavallerizza Reale, è in programma l'inaugurazione del Centro Interuniversitario "Arnold-Regge" per l'Algebra, la Geometria e la Fisica che nasce grazie a un accordo tra Università di Torino e Università del Piemonte Orientale. Una collaborazione scientifica tra Russia e Italia che con lavori di ricerca, workshop e seminari si propone di promuovere studi di Relatività generale, Fisica delle particelle e strumenti matematici come Geometria algebrica, Topologia e Geometria differenziale e il Centro non poteva che essere dedicato a due giganti, uno russo l'altro italiano, della Fisica matematica.

Vladimir Arnold


Vladimir Igorevich Arnold (1937-2012) è stato uno dei più influenti matematici del Novecento. Laureatosi nel 1959, Arnold lavorò presso l'Università di Mosca fino al 1986 e poi all'Istituto Matematico Steklov dell'Accademia delle Scienze. I suoi contributi scientifici sono innumerevoli: a soli 19 anni trovò la soluzione al 13° problema di Hilbert e formulò (insieme a Kolmogorov e Moser) il teorema KAM sulla stabilità dei sistemi integrabili

Tullio Regge

 

Tullio Regge (1931-2014) è stato tra i fisici teorici più illustri della seconda metà del Novecento. Dopo la laurea a Torino è stato per 25 anni a Princeton, primo italiano a ricoprire una cattedra di relatività generale, autore di ricerche in meccanica quantistica (a lui si deve la prima formulazione della relatività generale in termini di gravità quantistica e i "poli" da cui derivarono importanti sviluppi sugli urti tra particelle ad alta energia e la teoria dei quark), Regge fu impegnato anche sul fronte politico da parlamentare europeo (come indipendente nelle liste del PCI) e nel campo della divulgazione scientifica.