Dalle zone del terremoto ci scrive Alfonso Cornia, responsabile dei Giochi matematici a Carpi