LETTERA T

TIBILETTI MARCHIONNA CESARINA (1920 – 2005)

Era nata nel 1920; è morta a Milano il 7 novembre 2005.

Si era laureata il Scienze Matematiche presso l'Università degli Studi di Milano il 30 giugno del 1943, discutendo una tesi in Geometria Algebrica sotto la guida di Oscar Chisini. Fu assistente volontaria e poi incaricata e quindi di ruolo ed Aiuto alla Cattedra di Geometria analitica con elementi di proiettiva e Geometria descrittiva con Disegno.
Nel 1954 conseguì la libera docenza in Geometria algebrica e nel 1959 venne nominata professore straordinario e poi ordinario di Geometria analitica con elementi di proiettiva e Geometria descrittiva con Disegno presso l'Università di Ferrara. Nel 1961 ottenne l'incarico di Algebra presso le Università di Ferrara e Milano e dal 10 novembre 1962 si trasferì sulla cattedra di Algebra della Facoltà di Scienze dell'Università degli Studi di Milano, titolarità che conservò fino al pensionamento nel 1996. Dall'anno accademico 1962-63 tenne inoltre ininterrottamente l'incarico di insegnamento di Geometria Superiore
.

 

Fu autrice di oltre una settantina di pubblicazioni scientifiche e vari articoli di didattica e divulgazione. Le sue ricerche scientifiche riguardarono dapprima la Geometria algebrica dove portò contributi originali e profondi alla Teoria delle curve multiple non diramate, ai problemi di esistenza delle funzioni algebriche di più variabili, alla rappresentazione topologica delle curve algebriche e ai problemi di intersezione di curve e superfici algebriche. In seguito orientò i suoi interessi verso l'Algebra, in particolare la Teoria dei Gruppi. In questo ambito i contributi di Cesarina Tibiletti riguardarono prodotti di gruppi permutabili e immersioni in prodotti completi, ampliamento di automorfismi, operatori di chiusura, proprietà reticolari di complessi di un gruppo, problemi di distanza di permutabilità per gruppi finiti e infiniti.

 

Fu socia, tra le altre, dell'UMI, dell'Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere; fu direttore del Seminario Matematico e Fisico di Milano, membro della Commissione Italiana per l'insegnamento della Matematica, nonchè già Presidente della sezione Milanese della Mathesis.