News di Matepristem

26/07/2021

Il 25 luiglio durante i Giochi Olimpici di Tokio si è tenuta la corsa in linea femminile, 137 km che hanno visto trionfare l'austriaca Anna Kiesenhofer (medaglia di bronzo per l'italiana Elisa Longo Borghini) che da subito è andata in fuga con un piccolo drappello e staccando poi tutte le altre atlete.

 

Kiesenhofer, classe 1991, non è però una ciclista di professione, è una ricercatrice di Matematica e corre in bici da dilettante, senza avere al suo seguito nessun allenatore o preparatore o nutrizionista. Si è laureata in Matematica a Vienna, poi ha conseguito il master a Cambridge e il dottorato al Politecnico della Catalogna. Attualmente è ricercatrice all'École Polytechnique Federale di Losanna e il suo principale tema di ricerca è costituito dalle equazioni differenziali alle derivate parziali non lineari e in particolare quelle che provengono dallo studio della fisica.

Non è il solo caso di legame tra bicicletta e sport, tra le atlete italiane c'è la ciclista Vittoria Bussi, che detiene il record mondiale dell'ora ai mondiali su pista, che è una matematica, laureatasi a Roma con una tesi in geometria algebrica, con un dottorato a Oxford e una borsa di ricerca all'Istituto di Fisica teorica a Trieste.

24/07/2021

Sono appena iniziate le Olimpiadi di Tokio e già arrivano per l'Italia le prime medaglie sportive. Ma si è da poco conclusa un'altra Olimpiade, quella di Matematica che si è svolta a San Pietroburgo (e online per i problemi legati al Covid) dal 18 al 24 luglio. Giunta alla 62.esima edizione questa edizione ha visto partecipare 600 studenti da 100 Paesi del mondo. Anche in questo contesto la squadra azzurra si è distinta ottenendo grandi risultati, tutti i sei componenti del team (che gareggiava da Pisa) sono stati medagliati e il medagliere conta 1 bronzo, 4 argenti e 1 oro.

(da destra) Davide Pierrat, Matteo Poletto, Romeo Passaro, Matteo Damiano, Massimiliano Foschi, Tommaso Lunghi (foto tratta da olimpiadi.dm.unibo.it)

 

Ecco gli "atleti" e le medaglie:

Matteo Poletto - Medaglia d'Oro

Massimiliano Foschi - Medaglia d'Argento

Matteo Damiano - Medaglia d'Argento

Romeo Passaro - Medaglia d'Argento

Tommaso Lunghi - Medaglia d'Argento

Davide Pierrat - Medaglia di Bronzo

 

I nostri grandi complimenti alla squadra italiana!

23/07/2021

A Priverno, nella provincia di Latina, è stato inaugurato il Museo della Matematica. Grazie a un importante contributo della Regione Lazio è stato possibile dar vita al progetto, curato dalla "storica" Fondazione Il Giardino di Archimede, di questo nuovo spazio espositivo all'intero di Palazzo San Giorgio.

La struttura ospiterà molte attività, con un'attenzione particolare al mondo della scuola, per la diffusione della cultura matematica e storico-matematica con esposizioni, laboratori ed eventi dedicati a grandi e bambini che avvicinino il pubblico al mondo dei numeri.

16/07/2021

Di fronte alla riduzione dei corsi universitari di matematica pura in Gran Bretagna, in favore di insegnamenti applicati quali informatica, calcolo delle probabilità e intelligenza artificiale, i pronipoti del matematico Alan Turing insieme alla London Mathematical Society hanno lanciato un appello per salvaguardare gli insegnamenti più teorici.

"Dobbiamo continuare a finanziare e sostenere la matematica pura, materia in cui il mio prozio eccelleva e che era alla base dei suoi successi. Ritengo sia fondamentale che i giovani che mostrano talento per questa materia possano studiarla ai massimi livelli all'Università", così ha dichiarato al The Guardian Rachel Barnes, pronipote di Turing. Secondo i dati riportati da Protect Pure Maths, questo il nome della campagna lanciata, a oggi soltanto 35 delle 174 università del Regno Unito offrono dei corsi in matematica pura. A far suonare il campanello d’allarme è stata la decisione dell'Università di Leicester di chiudere il dipartimento di matematica.

Il problema è di natura economica: gli atenei hanno difficoltà a ottenere fondi per la ricerca e decidono di puntare su materie più "monetizzabili". "Ogni istituzione deve decidere in autonomia in quali campi di ricerca investire", così si è giustificato il vice-rettore dell'Università. Schierati con i pronipoti di Turing anche Marcus du Sautoy, professore di matematica di Oxford e celebre divulgatore, e l'ex presentatore di programmi per bambini della BBC Johnny Ball che in una lettera al governo hanno sostenuto l'importanza della matematica pura nel formare le menti del futuro.

05/07/2021

Nell'ultimo anno di pandemia numerosi sono stati i passi avanti della scienza medica e il numero di pubblicazioni a essa collegati. Ma alcuni osservatori scientifici hanno rilevato che anche la cattiva scienza ha avuto modo di prolificare.

Sono stati infatti contati ben 122 articoli scientifici – alcuni già ritirati – che affrontano il tema Covid nei modi più assurdi. Due connazionali, Massimo Fioranelli e Maria Grazia Roccia dell'Università telematica "Marconi", hanno "mostrato" come le onde elettromagnetiche prodotte dalle antenne 5G siano in grado di stimolare spontaneamente la produzione del coronavirus da parte delle cellule umane.

Un'altra pubblicazione, questa volta statunitense, lega tra loro la medicina tradizionale cinese, la fisica della materia e la geologia, per spiegare il Covid-19 come malattia legata agli effetti del campo magnetico terrestre. La soluzione per sconfiggere la pandemia sarebbe a portata di mano: indossare dei medaglioni di giada per difendersi dagli effetti nocivi delle onde magnetiche.

Il farmacologo indiano ha invece proposto di combattere la diffusione della malattia a suon di campane, le cui onde sonore avrebbero distrutto il virus.

14/06/2021

Il 14 giugno, all'età di 44 anni, è morto il fumettista Tuono Pettinato, all'anagrafe Andrea Paggiaro, considerato tra i più quotati giovani autori di fumetto italiani. A darne la notizia è stato il gruppo di Comics&Science, progetto editoriale col quale collaborava da qualche anno e con cui aveva viaggiato per il mondo raccontando la scienza a fumetti.

Tuono Pettinato-Andrea Paggiaro

 

Nato a Pisa il 27 settembre 1976, si era formato a Bologna, prima al Dams e poi all'Accademia Drosselmeier per editor e librai. Il suo nome d'arte è tratto dal racconto "La biblioteca di Babele" di Jorge Luis Borges. Negli anni, Paggiaro si era specializzato in illustrazioni di biografie oltre a storie originali in forma di strisce, graphic novel e vignette, e nel 2014 era stato premiato come "Miglior Autore Unico" al festival Lucca Comics&Games.

Negli anni ha firmato numerosi libri e serie di fumetti sui più importanti giornali e aveva recentemente collaborato con Francesca Riccioni al libro-fumetto "Enigma-La strana vita di Alan Turing". Così lo ricordano gli amici di Comics&Science: "Era un grande artista del fumetto, e un amico per tutti noi di C&S. È stato con noi in tante avventure e viaggi improbabili, dal Cern a Manchester, con l'intelligenza e l’arguzia che erano solo sue. La sua delicata e surreale ironia ci mancherà moltissimo".

10/06/2021

Dal prossimo 23 giugno entrerà in circolazione la nuova banconota da 50 sterline che la Banca d'Inghilterra ha dedicato al matematico Alan Turing. Nato a Londra nel 1912, Turing è passato alla storia come uno dei matematici più geniali della sua generazione, oltre che come pioniere dell'informatica. Durante la seconda guerra mondiale lavorò per l'intelligence di Sua Maestà nel centro di crittoanalisi di Bletchley Park, ideando tecniche in grado di far breccia nei cifrari della Germania nazista, inclusi quelli generati dalla quasi impenetrabile macchina Enigma.

 

Sulla banconota è stata riportata una fotografia di Turing scattata nel 1951, la sua firma, la sua data di nascita in codice binario e una sua frase rilasciata durante un’intervista: "Questo è solo un assaggio di ciò che sta per arrivare, è solo l'ombra di ciò che sarà". Per celebrare l'emissione il centro per la sicurezza britannica GCHQ ha creato una serie di enigmi da risolvere proprio da piccoli indizi presenti sulle nuove 50 sterline.

Il governatore della banca inglese si è detto "lieto che sulla nostra nuova banconota da 50 sterline venga rappresentato uno degli scienziati più importanti della Gran Bretagna. Era anche gay, ed è stato trattato in modo spaventoso. Mettendolo sulla nostra nuova banconota stiamo celebrando i suoi successi e i valori che simboleggia".

27/05/2021

È notizia di qualche giorno fa che l'Università di Bari ha deciso di fornire incentivi economici (borse di studio e riduzione delle tasse) per le ragazze che decidono di intraprendere la carriera universitaria nelle materie scientifiche, dove la loro presenza risultava troppo bassa.

Tra plausi e polemiche per la scelta adottata dall'ateneo pugliese c'è stato un intervento quantomeno bizzaro del Senatore leghista Simone Pillon - già noto al grande pubblico per le sue visioni antiprogressiste e omofobe - che ha affermato sul suo profilo social: "L'università di Bari spinge per far iscrivere ragazze a corsi di laurea tipicamente frequentati in prevalenza dai ragazzi. È naturale che i maschi siano più appassionati a discipline tecniche, tipo ingegneria mineraria per esempio, mentre le femmine abbiano una maggiore propensione per materie legate all'accudimento, come per esempio ostetricia. Questo però non sta bene ai cultori del Gender, secondo i quali ci DEVONO essere il 50% di donne nelle miniere e il 50% di uomini a fare puericultura".

Insomma la sua crociata a favore della segregazione sessuale (di ogni genere) prosegue e vede nella scienza il suo nuovo nemico. Queste gravi parole, tanto più gravi perché espresse da un membro delle Istituzioni del nostro Paese, sono inaccettabili in uno Stato che vuole definirsi moderno e certamente non rappresentano la realtà dei fatti che mostrano come gli esseri umani (indipendenemente dal genere) siano parimenti "portati" e "capaci" e che il loro impegno nella Scienza è ciò che ha consentito il progresso in tutti i campi dell'azione quotidiana.

20/05/2021

Per pianificare le attività matematiche del prossimo anno scolastico sia per quelle da proporre agli studenti che per quelle di formazione dei docenti di Matematica, il prossimo venerdì 28 maggio alle ore 15.30 il Centro PRISTEM dell'Università Bocconi e MateinItaly organizzano l’evento streaming "Proposte per la ripartenza. Iniziative matematiche per l'a.s. 2021-2022".

Un incontro nel quale verranno presentate le attività rivolte ai docenti di matematica degli Istituti di ogni ordine e grado, per il loro aggiornamento e agli studenti per la loro preparazione matematica e, per i più grandi, il raccordo con il mondo universitario.

Per partecipare all'evento streaming è necessario inviare una mail di adesione all'indirizzo mail pristem@unibocconi.it.

18/05/2021

Per il terzo anno consecutivo Massimiliano Foschi, diciottenne studente del Liceo scientifico Galilei di Civitavecchia. trionfa alle Olimpiadi di Matematica vincendo la 37° finale italiana.

Foschi ha svolto la gara lo scorso 6 maggio (proprio nel giorno del suo diciottesimo compleanno) presso il Dipartimento di Matematica "G. Castelnuovo" dell'Università di Roma Sapienza ottenendo 42 punti su 42 e riuscendo a fissare un nuovo record: dopo essere stato il più giovane vincitore diventa anche l'unico a vincere tre volte la finale italiana.

Massimiliano Foschi

14/05/2021

È stato assegnato a Maria Colombo, classe 1989, laurea dottoato alla Normale di Pisa sotto la supervisione di Luigi Ambrosio e attualmente direttrice del Laboratorio di analisi matematica, calcolo delle variazioni ed equazioni differenziali presso l'École polytechnique fédérale de Lausanne, il Peter Lax Award.

Le verrà ufficialmente assegnato all'Università di Málaga nel corso delle Conferenze Internazionali sui Problemi Iperbolici che si svolgeranno dal 20 al 24 giugno 2022. Il Premio è dedicato alla figura del celebre matematico Peter David Lax (Budapest, 1 maggio 1926) noto per gli innumerevoli e importanti contributi a vari campi della Matematica che alla Scienza computazionale.

Il riconoscimento viene assegnato a giovani ricercatori che hanno conseguito un dottorato di ricerca negli ultimi 10 anni e che si sono contraddistinti per i propri contributi nell'ambito della teoria delle equazioni iperboliche.

Maria Colombo

 

10/05/2021

Lo scorso ottobre si era tenuta la seconda edizione del convegno internazionale Faces of Geometry, organizzato dal Laboratori FDS del Politecnico di Milano. Durante la due giorni sono state presentate relazioni di carattere interdisciplinare con connessioni tra ricerche teoriche sulle strutture geometriche e le loro applicazioni in architettura, arti, design, insegnamento, ingegneria, matematica.

Sono usciti, pubblicati da Springer, gli atti del Convegno che raccolgono tutti gli interventi. Una particolare dedica iniziale del libro è dedicata alla prof.ssa Paola Magnaghi, docente del Politecnico di Milano,  organizzatrice dell'incontro e curatrice del volume, nonché impeganta nella divulgazione della scienza che è recentemente scomparsa.

04/05/2021

Il matematico Luciano Modica è scomparso il 4 maggio all'età di 71 anni.

Nato a Catania il 4 gennaio 1950, dopo la maturità classica nel '68 entra alla Normale di Pisa come studente di Matematica dove è stato allievo, tra gli altri, di Ennio De Giorgi ed Enrico Bombieri. Dopo la laurea intraprende la carriera accademica diventando, appena trentenne, professore ordinario di Analisi matematica all'Università di Pisa, dove ricopre la carica di Rettore dal 1992 al 2002 (e Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane dal 1998 al 2002). La sua attività di ricerca si è concentrata sullo studio delle equazioni alle derivate parziali, del calcolo delle variazioni, delle superfici minime e la modellizzazione matematica.

Luciano Modica

 

Il suo impegno non si è limitato all'Accademia ma ha coltivato anche la sua altra grande passione: la politica. Nel 2002 viene eletto Senatore della Repubblica per il centrosinistra nel collegio uninominale di Pisa con il 62,2% dei consensi. Nel 2006 entra nel governo guidato da Romano Prodi nel ruolo di Sottosegretario al Ministero dell'Università e della Ricerca.

Modica è stato un uomo di scienza che viveva e si adoperava con grande energia nella società, un grande esempio di difensore e operatore di democrazia.

23/04/2021

Dai dati annuali pubblicato dal Consiglio europeo delle ricerche emerge che i ricercatori italiani sono i primi beneficiari dei fondi messi a bando con 47 progetti finanziati nel 2020, davanti ai ricercatori tedeschi (45 progetti) e francesi (27).

Il dato conferma la grande qualità del lavoro degli studiosi nostrani, da sempre molto apprezzati a livello internazionale. Ma dai dati risulta anche una brutta notizia per il nostro Paese, poiché la gran parte dei fondi ottenuti dagli scienziati italiani finisce in università e istituti di ricerca europei non italiani. Infatti nostri enti di ricerca sono all'ultimo posto con soli 17 progetti finanziati. L'incrocio fra i due dati contrastanti ci conferma la qualità del sistema di istruzione nazionale che forma studiosi di altissimo livello spendendo molto denaro – si stima che ciascuno di questi ricercatori di alto livello sia "costato" al nostro sistema circa 500000 euro – ma che non è capace di assorbirli.

Ad avvantaggiarsene sono, in particolare, il Regno Unito, Olanda e Francia che si ritrovano gratuitamente alcuni dei migliori cervelli nostrani.

19/04/2021

Ispirata al geniale matematico indiano Srinivasa Ramanujan (1887-1920), un gruppo di matematici del Technion di Tel Aviv ha sviluppato un algoritmo di intelligenza artificiale che produce nuove congetture matematiche finora mai scoperte e formulate.

Riprendendo le ricerche e il modus del matematico indiano, la macchina di Ramanujan analizzando le relazioni tra le costanti matematiche crea nuove congetture espresse attraverso formule che però non dimostra, un po' come faceva Ramanujan, e la dimostrazione viene poi lasciata a matematici in carne e ossa. Ad oggi la nuova macchina ha prodotto nuove formule che coinvolgono π, il numero di Eulero (e) e le meno nota costante di Apéry (che è un particolare valore assunto dalla funzione zeta di Riemann).

L'elemento interessante, spiegano i matematici israelini, è che le congetture formulate dalla macchina potrebbe portare in futuro alla scoperta di nuovi teoremi e in generale fornisce un importante strumento di ricerca in matematica.

12/04/2021

È polemica in Israele per la mancata assegnazione del Premio Israele per la matematica a Oded Goldreich, matematico presso l'Istituto Weizmann e già vincitore del prestigioso Premio Knuth nel 2017. Goldreich è noto per i suoi importanti studi relativi alla teoria della computazione e ai giochi di calcolo.

Nel marzo scorso è stato scelto come candidato del Premio Israele per la matematica, ma una decisione del ministro dell'Educazione Yoav Gallant ha bloccato la sua premiazione accusando Goldreich di posizioni anti-israeliane e pericolose per l'incolumità del Paese. La ragione è dovuta al sostegno del matematico al movimento BDS (Boycott, Divestment and Sanctions) che si schiera contro la politica israeliana e già nel 2019 era finito nella gogna mediatica quando definì i soldati israeliani "criminali di guerra".

Oded Goldreich


Il comitato per l'assegnazione del Premio si è opposta a questa interferenza di natura politica del ministro inviando una petizione all'Alta Corte di Giustizia. Lo scorso 5 aprile l'Alta Corte di Giustizia, con non poco scalpore e scandalo da parte del mondo intellettuale israeliano, ha accolto la richiesta del ministro Gallant di riesaminare le dichiarazioni politiche di Goldreich con l'obiettivo di negargli il Premio.

09/04/2021

Lo scorso 8 aprile nell'aula del Senato a Palazzo Madama è stata presentata la "Mozione sul potenziamento dell'insegnamento della matematica e dell'educazione digitale" a firma della Senatrice Maria Laura Mantovani, matematica di formazione e un trascorso di tecnico informatico nella gestione della sicurezza informatica presso l'Università di Modena.

La mozione prevede l'impegno di investimenti nel piano nazionale per la scuola digitale attraverso lo stanziamento di adeguate risorse e metodologie innovative più efficaci di insegnamento e apprendimento della matematica nella scuola primaria e il potenziamento per l'orientamento degli studenti verso le discipline scientifiche. La mozione è stata accolta con favore: 205 voti favorevoli e 2 contrari.

Maria Laura Mantovani

 

Qui il testo della mozione

25/03/2021

La vulgata vuole che per convertire l'età di un cane in età di un essere umano basta moltiplicare per 7. Non è così! Un gruppo di ricercatori dell'Università della California hanno creato una formula decisamente più accurata analizzando le cellule del DNA degli amici a quattro zampe.

Il processo di crescita e invecchiamento dei cani infatti non segue un percorso lineare: all'inizio della vita, i cuccioli si sviluppano molto più velocemente degli umani, ma man mano che crescono, la curva di invecchiamento inizia ad appiattirsi. Ad esempio, un cucciolo di 8 settimane ha più o meno la stessa età di un essere umano di 9 mesi, a 1 anno corrisponde un adulto di circa 31 anni umani e a 4 anni è più vicino a un essere umano di 53. La nuova equazione allinea anche la durata media della vita di un cane con quella di un uomo, circa 70 anni.

Se volete scoprire l'età che il vostro cane avrebbe se fosse un essere umano, non vi resta che applicare la seguente formula: 16∙ln⁡(età del cane)+31.

20/03/2021

Il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato l'ordinanza sull'Esame di Stato 2021. Avrà inizio il 16 giugno e sarà composto da una prova orale in presenza, della durata indicativa di 60 minuti, che partirà dalla discussione di un elaborato sulle materie d'indirizzo. Saranno Matematica e Fisica per i Licei scientifici.

L'argomento dell'elaborato verrà assegnato agli studenti dai consigli di classe entro il prossimo 30 aprile e la consegna della tesina dovrà avvenire entro il 31 maggio.

10/03/2021

Pacchetti di informazione immagazzinati in particelle di luce sono stati trasferiti con un'efficienza del 90% lungo una fibra ottica di 44 chilometri. Questo il risultato dell’esperimento coordinato dal Fermilab di Chicago per la costruzione dell'internet quantistico, che si basa sulle bizzarre regole che governano il mondo di atomi e particelle.

Si potranno in futuro inviare e ricevere comunicazioni in maniera ultrasicura perché se si prova a violare la rete, lo stato degli atomi su cui viaggiano le informazioni cambia rivelando il tentativo di intrusione. Alla base del nuovo internet c'è il fenomeno dell'entanglement per cui una particella riesce a condizionare il comportamento di una particella simile anche se le due sono lontane e perciò, indipendentemente dalla distanza tra loro, le informazioni codificate vengono trasportate.

Il sistema risulta compatibile sia con l'infrastruttura di telecomunicazioni esistente sia con i dispositivi di elaborazione e archiviazione quantistica in fase di creazione.