Giulio Fagnano

Morte
Data morte: 
26/09/1766

Giulio Fagnano dei Toschi, nato a Sinigaglia il 6 dicembre 1682, appartenente a una nobile famiglia marchigiana fu matematico celebre per i suoi risultati in Geometria.

Compì i primi studi nel collegio Clementino a Roma. Nonostante fosse stato autodidatta in Matematica, raggiunse fama internazionale grazie ai notevoli contributi su diversi argomenti. Propose nuovi metodi per risolvere le equazioni di II, III e IV grado e scoprì la formula per il calcolo del baricentro di un triangolo. Nel suo studio sulla rettificazione della lemniscata (curve a forma di otto rovesciato), Fagnano ha introdotto trasformazioni analitiche che hanno contribuito alla introduzione delle funzioni ellittiche. Nel 1750 pubblicò i suoi risultati nel volume in due trattati dal titolo “Produzioni matematiche”. Molto importanti furono gli studi sul calcolo combinatorio, in particolare sul gioco del lotto.

Giulio Fagnano

 

Giulio Fagnano ebbe anche il merito di dare sostegno ad alcuni giovani matematici del tempo, fra i quali Giuseppe Lagrange. Ebbe 12 figli, fra cui Giovanni che seguì le sue orme paterne nel campo della Matematica. Fu membro della Royal Society di Londra e dell’Accademia delle Scienze di Berlino. Proposto per la Académie des Sciences di Parigi nel 1766, Fagnano morì nella città natale il 26 settembre dello stesso anno poco tempo prima di essere eletto.