Casi limite

Data: 
21/01/2014

21 gennaio, ore 16.00

Torre Archimede, sede del Dipartimento di Matematica dell'Università di Padova, via Trieste 63 - Padova

Aula 1A150

 

Per il ciclo di conferenze in memoria del prof. Giovanni Prodi, il prof. Ciro Ciliberto (Università di Roma Tor Vergata, presidente dell'Unione Matematica Italiana) terrà la conferenza:

Casi limite

Uno strumento classico, caro ai geometri algebrici della cosiddetta "scuola italiana" (in particolare a Guido Castelnuovo e Federigo Enriques), è stato quello dello studio dei cosiddetti "casi limite". L'idea consiste nel considerare oggetti geometrici che variano con continuità in una famiglia, fino a "degenerare", al limite, ad una configurazione molto particolare, magari complicata da certi punti di vista, ma semplice da altri. Il punto è quello di dedurre proprietà dell'oggetto generale della famiglia da quelle più semplici dell'oggetto particolare, ossia del "caso limite". Questa tecnica, dimostratasi classicamente molto fruttuosa, ma anche molto discussa dal punto di vista del rigore, è stata in anni recenti del tutto recuperata ed è oggi uno strumento essenziale per la risoluzione di difficili problemi. In questa conferenza intendo partire da esempi molto semplici e concreti, a livello addirittura di scuola secondaria, e per questo già messi in luce da Emma Castelnuovo (e da lei "ereditati" dal padre e dallo zio), per illustrare l'utilità, ma anche la problematicità di questi metodi. Cercherò successivamente di illustrare alcuni dei problemi attuali cui queste tecniche si applicano e dei risultati interessanti cui essi consentono di arrivare.

Informazioni sull'iniziativa si possono trovare alla pagina:

http://events.math.unipd.it/colloquiamathematicaprodi/