La matematica di James Bond

Copertina del libro - Matepristem

S. Leonesi

La matematica di James Bond

Franco Angeli, Milano, 2018

pp. 190; euro 18,00

 

Che cos'è WikiLeaks e come può un file cifrato fungere da assicurazione sulla vita? Che cosa accomuna Giulio Cesare e Bernardo Provenzano, il boss della mafia? Che cosa c'entra Ernesto Che Guevara con l'unico criptosistema perfetto?

Il testo mira a esaudire queste e molte altre curiosità, svelando (to leak, appunto...) i retroscena matematici e informatici che sono a fondamento della crittografia classica e moderna. Un'indagine che si dipana tra le diverse tecniche che nel corso della storia hanno consentito di cifrare e decifrare messaggi segreti e che oggi sono alla base delle più sofisticate applicazioni informatiche: firme digitali e formule che permettono acquisti on-line in sicurezza, metodi per creare denaro digitale e sistemi per votare a distanza.

Queste e altre stupefacenti opportunità offerte dalla crittografia sono al centro di un affascinante viaggio di esplorazione di un campo della ricerca applicata della matematica sempre in bilico tra privacy, trasparenza e spionaggio. L'autore Stefano Leonesi è particolarmente efficace nel raccontare la matematica via via utilizzata, ma senza mai che il dettaglio analitico faccia perdere il filo logico seguito nella narrazione e soprattutto sorprende il lettore facendogli toccare con mano l'utilità di semplici nozioni matematiche.