Lo spazio tricolore

Copertina del libro - Matepristem

D. Laruffa

Lo spazio tricolore

UTET, Torino, 2009

pp. 247; euro 20,00

Dario Laruffa è un volto noto del panorama televisivo, conduttore del TG2. Ne “Lo spazio tricolore” si cimenta con un lavoro storico, la ricostruzione di quel mezzo secolo in cui si è sviluppata la ricerca nello spazio e la sua conquista.

Parla di Juri Gagarin e della discesa di Edwin Aldrin, Neil Armstrong e Michael Collins sulla Luna, il 16 luglio 1969. La sua attenzione è però rivolta principalmente al ruolo svolto dall’Italia. Veniamo così a sapere che siamo stati il terzo Paese a mettere in orbita un satellite artificiale, il San Marco 1. Prendiamo familiarità con persone come Edoardo Amaldi (considerato uno dei padri fondatori della ricerca spaziale europea) e soprattutto con Luigi Broglio (1911-2001), ingegnere aerospaziale, protagonista indiscusso dei primi e più importanti successi italiani nello spazio.

Il libro si legge con piacere, si sente la penna del giornalista abituato a intrattenere il lettore e a cercare, ogni tanto, di alleviarne la fatica con aneddoti e passi curiosi. Non mancano le interviste. Tra queste segnaliamo quelle agli astronauti italiani (cui è specificamente dedicato il IX capitolo) Franco Malerba, Umberto Guidoni, Maurizio Cheli, Roberto Vittori, Paolo Nespoli.